primi, ricette, senza glutine, veggies

melanzane in ritardo quasi alla sudanese

ma ciao! Ci sono - hai visto? Ho deciso che forse ce la posso fare. Cos'è successo in questo mese e mezzo? Ho dato un esame all'università, ho superato il test d'ingresso per biologia applicata alla nutrizione (yes, tra due anni sarò la vostra nutrizionista, e nel frattempo vedrete come cambierà il mio approccio al… Continue reading melanzane in ritardo quasi alla sudanese

primi, ricette, veggies

gnocchi di zucca al profumo di limone

Sinceramente, ero convinta e straconvinta di aver pubblicato la ricetta degli gnocchi arancioni ormai un anno fa... e invece niente, era nel cassetto "l'hai solo sognato, betti". Poco male, non so voi ma io sono già alla quinta o sesta zucca consumata in un mese o poco più. Adoro l'indipendenza che ti regala: la lavi,… Continue reading gnocchi di zucca al profumo di limone

primi, ricette, veggies

spagretti citronnetti

Sono in balia delle manie del periodo. Ricapitoliamo: limone, zenzero, eccetera. Stavolta vi risparmio le mele e le puntarelle perché è arrivata la mia verdura preferita IN ASSOLUTO! Gli agretti o barba di frate o Salsola soda (altro che lemonsoda!). Vorrei mangiarli tutti i giorni. Se non vi piacciono, tornate su questi schermi a maggio :)… Continue reading spagretti citronnetti

incontri, primi, quick & easy, ricette, senza glutine

insalata tiepida di quinoa, puntarelle e mele

ovvero: compra un porro, una mela e un cespo di cicoria/scrigno per puntarelle e divertiti. Periodo di latitanza vera, fatto di moltissimi progetti in ballo (si era parlato di duemilaecredici, non dimentichiamolo) che presto verranno alla luce. Ad esempio, martedì mattina salperò alla volta di Barcellona, e sabato mi troverete con un banchetto pieno di… Continue reading insalata tiepida di quinoa, puntarelle e mele

primi, ricette, senza glutine

risotto del cuore

Il risotto alle mele fu la prima ricetta che chiesi a mia nonna, i porri sono la mia verdura preferita (secondo me, mi somigliano pure). Il risotto per me è la coperta più calda e una carezza sulla fronte. Il risotto deve essere (potenzialmente) infinito, bisogna smettere di mangiarlo quando arriva il mal di pancia,… Continue reading risotto del cuore