dolci, quick & easy, ricette, senza glutine

tartufini

una delle soddisfazioni della vita. Averli in frigo stravolge completamente le abitudini di casa: devi pelare le patate? un tartufino ti aiuterà. Devi guardare un film? almeno un paio servono, eccome. Non sai con cosa fare merenda? mentre decidi, un tartufino ti placa i nervi…

La ricetta viene da qui, prima ho provato a fare quelli con la panna (di soia), la margarina e l’earl grey… buoni. Poi ho visto il latte di cocco in dispensa. E ciao. (ho sostituito sia la panna che la margarina con il solo latte di cocco perché è molto denso e la parte grassa si era proprio separata e indurita. L’importante è che ci sia un qualcosa di solido a basse temperature, in modo che possa essere lavorato a pallina)

Cosa serve (versione base):

  • 200 ml di latte di cocco
  • 200 g di cioccolato fondente
  • 1 cucchiaino di semi di vaniglia o 1 cucchiaino di cannella o 1 cucchiaio di té in foglie
  • cacao amaro

Come si fa:

Sciogliete il cioccolato a bagnomaria. A parte, portate a bollore il latte di cocco e unite l’aroma scelto: vaniglia, cannella, tè earl grey, pepe rosa… Lasciate in infusione 5 minuti, quindi filtrate (non è necessario se usate aromi in polvere). Mescolate cioccolato fuso e latte aromatizzato, fate raffreddare, fate delle palline e passatele nel cacao o nel cocco rapé.

Varianti

Che altro dire, se non che passerete mesi a provare milioni di varianti? Usate il latte di cocco come veicolo di tè buoni che si sposano con il cioccolato ce ne sono a pacchi (il casablanca è da urlo, ad esempio), di spezie altrettante (cardamomo, cannella, pepe lungo, pepe rosa, solo per dirne alcuni), di frutta secca non ne parliamo nemmeno… e già lo so che state pensando a un pizzico di sale mescolato al cacao in copertura. Beh, fatelo, garantisco che è una bomba.

8 pensieri su “tartufini”

  1. Io li preparo in modo molto più semplice, ossia malto e frutta secca… Ma con il latte di cocco sarebbero proprio una novità e come le polpette uno tira l’altro… Eh sì 😉

    "Mi piace"

    1. domanda da intenditrice! ahimé io ho usato un cioccolato da battaglia, il 200 g coop per l’esattezza, che è quello che uso nei dolci: niente di pregio, 50% minimo di cioccolato, bello dolce (infatti non aggiungo zuccheri) e tiene bene anche le glasse.

      "Mi piace"

  2. Ho fatto questi meravigliosi tartufini (rivestiti di cacao, granella di nocciole o scaglie di cocco) già due volte e li amo da impazzire, però per far venire l’impasto abbastanza duro per poter fare delle palline che non si spappolano al solo tocco ho visto che mi funziona la proporzione 100 ml di latte di cocco x 200 gr di cioccolato fondente. Sono io che sono sfigata o hai qualche trucchetto segreto?
    P.s. Ho comprato Aiuole Fast Food e lo contemplo almeno una volta al giorno come un’opera d’arte ❤

    "Mi piace"

    1. Ma che carina che sei! Grazie!! Dove hai acquistato aiuole, a liber? Ci siamo conosciute? 🙂

      Comunque ti dico i prodotti che uso… latte di cocco kathay e cioccolato fondente coop da 200 g… prova a farli raffreddare un po’ prima di modellarli e bagnati le mani in acqua fredda di volta in volta!
      Ps non li faccio da mesi… sarà ora di ricominciare 🙂

      "Mi piace"

      1. Grazie per i consigli! Comunque ora che ho iniziato non mi fermo più!
        Aiuole l’ha comprato per me la mia amica Sara che ha fatto il tuo corso con il minipimer a Udine. Ma spero prestissimo di seguirne uno io di persona 🙂

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...